Pisa, Lucchesi: “Ecco perché scelsi Petroni come socio”

di Andrea Chiavacci per http://m.iltirreno.gelocal.it/pisa/sport/2017/03/15/news/lucchesi-all-arena-sabato-non-ci-saro-1.15036921
15 marzo 2017

L’ex direttore generale torna a parlare dopo quasi otto mesi ed è sicuramente il personaggio più atteso di Pisa-Latina, scontro decisivo per la salvezza

PISA. «Quando sarà il momento giusto spiegherò come sono andate le cose. Io sono l’unico che sa tutta la verità. Ora però non voglio gettare benzina sul fuoco anche per tutelare la mia nuova società». Fabrizio Lucchesi torna a parlare dopo quasi otto mesi ed è sicuramente il personaggio più atteso di Pisa-Latina, scontro decisivo per la salvezza.

Lucchesi, partiamo però dal presente: è vero che la questura le ha chiesto di non venire sabato all’Arena per motivi di ordine pubblico? 

«Smentisco categoricamente. La mia presenza all’Arena dipende esclusivamente dalla mia volontà. Ho parlato di questo anche con i curatori fallimentari del Latina e sto valutando il da farsi. Sono orientato a non venire per evitare qualunque strumentalizzazione che possa alzare il livello di tensione di una partita che è già carica di tensione visto la grande posta in palio».

Ma la sua volontà sarebbe quella di essere presente allo stadio?

«Mi faceva piacere esserci perché comunque c’è anche tanta gente a Pisa con cui sono rimasto in buoni rapporti e sarei stato pronto a prendere qualche fischio, ma lo avrei accettato serenamente perché fa parte del mio lavoro e del gioco delle parti».

Che partita sarà quella di sabato?

«Importante ma non risolutiva, anche se a fine stagione potrebbe essere decisiva per la classifica di entrambe le squadre».

Prima o poi dirà la sua su quanto accaduto negli ultimi mesi?

«Vorrei raccontare la mia verità, ma non lo farò di certo sabato pomeriggio. Ora devo pensare a salvare il Latina sul campo. Non posso penalizzare il club per cui lavoro e voglio togliere pressione alla squadra e all’allenatore che stanno vivendo un momento particolare. Ci sarà il tempo per far sentire la mia campana. Finora ho volutamente evitato qualunque forma di polemica, come d’altronde ho fatto da luglio a dicembre per preservare quel poco che rimaneva dell’Ac Pisa 1909».

Annunci