LATINA CALCIO, LE NEWS ODIERNE

LATINA-CARPI, PARLANO I DUE TECNICI

Domani ci attende una vera e propria battaglia – dice Fabrizio Castori, tecnico dei biancorossi del Carpi  – e sarebbe un errore imperdonabile sottovalutare sia la gara che il Latina galvanizzato dai successi in Tribunale. Troveremo un ambiente unito e difficile per noi. Quella è una squadra molto equilibrata, ha perso solo 8 volte e ha fatto molti pareggi, battendo sul proprio campo anche grandi avversari come Verona e Bari e fermando il Benevento. Sappiamo che ci sarà da soffrire, i ragazzi sono preparati“.

Risultati immagini per fabrizio castori allenatore carpi

Gli fa eco Vincenzo Vivarini, che, in conferenza stampa ha dichiarato: “E’ stata una settimana tribolata , però il calcio è fatto di organizzazione e idee chiare su cose da fare contro una squadra importante come il Carpi. Ho cercato, nelle mie possibilità, di isolare la squadra da tutto il contorno, concentrandoci con tutte le nostre forze nelle attenzioni da mettere in campo. Il Carpi – continua il tecnico nerazzurro – è una squadra che ha atteggiamenti diversi da tutte le altre: ci vuole concentrazione e massima attenzione nel mantenere certe consegne altrimenti corriamo il rischio di avere degli svarioni. Ho visto la squadra pimpante, attenta e vogliosa di ripagare tutti gli sforzi delle persone che in questo periodo si sono adoperate per il bene del Latina. Voglio fare un plauso particolare a tutti i collaboratori del Latina che ci stanno vicini, che magari hanno sofferto in questo periodo ma non hanno mai abbandonato la squadra. Dai magazzinieri ai fisioterapisti all’addetto stampa, tutte persone che sono rimaste vicine cercando di non farci mancare niente. Adesso spetta a noi, dobbiamo dare il massimo in campo.Sembra gasato l’allenatore e pare addirittura ringiovanito.
Ieri – rivela – ho avuto un incontro con i curatori: adesso ovviamente abbiamo delle certezze, delle cose sicure. Loro mi hanno manifestato la voglia di stare vicino alla squadra, tenendo conto di due fattori importanti: quello economico e il risultato sportivo. Le due cose sono correlate, perché loro devono arrivare a creare valore per la società e i risultati sportivi danno lustro e valore al titolo del Latina Calcio. Sono dei punti fermi e sicuri che la squadra e la città hanno. In questo momento la cosa importante è che tutta la città, anche venendo solo allo stadio, dia una grossa mano per risollevare le sorti di questo marchio”. Pungolato dai giornalisti presenti nella piccola sala conferenza dello Stadio Francioni, Vivarini puntualizza: “Prima c’era un grosso punto interrogativo su tutto. La palla passa ai curatori e poi, soprattutto, a noi in campo. Questo è un discorso che ho sempre ripetuto dentro lo spogliatoio, la squadra ha capito e già sapeva che era importante fare bene in campo. Lo è ancora di più adesso, dobbiamo cercare di dare tutto in campo, di lottare su ogni pallone e di stare attenti a non lasciare spazi agli avversari. Ringraziamo i curatori che ci hanno dato queste certezze, adesso dobbiamo essere bravi contro il Carpi nel cercare di vincere a tutti i costi la partita“. Quindi esalta il gruppo e principalmente Brosco: “Io ho messo in evidenza questo particolare nello spogliatoio nei confronti di tutti, perché è stato un segno di grandissima maturità da parte di Brosco, ma questo vale anche per gli altri. Non deve essere un segnale nei miei confronti, ma nell’applicazione di tutti per dare il meglio in campo per ottenere la salvezza. La salvezza è alla nostra portata, siamo in credito con la fortuna e ci deve girare un po’ meglio. Voglio segnalare un grosso miglioramento che stiamo facendo nella fase di finalizzazione, abbiamo sempre messo in evidenza le nostre carenze in quella situazione ma sia col Cesena che col Trapani ho visto giocatori creare situazioni in velocità e organizzate tra di loro. Si cominciano a vedere dei movimenti preordinati, non a caso Buonaiuto ha avuto tre occasioni per fare gol a Trapani. Dobbiamo pensare ad osare un po’ di più, dobbiamo cercare di vincere le partite. A livello di compattezza e di squadra ci siamo, speriamo di riuscire a trovare una maggiore convinzione, determinazione e rabbia per far male all’avversario.” E finisce con disquisizione puramente tattiche da attuare nella partita di domani: “Ieri abbiamo lavorato con una squadra che ricreava il sistema di gioco del Carpi, era schierata così per quel motivo. Rolando mi crea difficoltà positive, perché mi dà profondità, accelerazione sulla fascia e deve crescere nella fase difensiva. Sono contento che stia crescendo come condizione. Nella partita di domani dobbiamo essere molto concentrati sulle nostre palle perse, loro hanno un modo particolare di giocare e fanno molta fase difensiva con grande determinazione e applicazione. Poi hanno un modoo di ripartire che si basa molto sul lancio immediato in profondità. Dobbiamo essere molto concentrati per tutta la partita ad evitare di farci sorprendere, perché hanno giocatori di grande gamba e velocità che ci possono mettere in difficoltà. Lo abbiamo provato ieri e stamattina, la squadra lo ha recepito molto bene e speriamo anche che la sorte ci dia una mano perché in questo momento ne abbiamo grande bisogno”.

Risultati immagini per vivarini allenatore

Clicca qui per vedere il video integrale della Conferenza stampa di Vincenzo Vivarini

I CONVOCATI DAL TECNICO DEL LATINA

Vincenzo Vivarini per la gara con il Carpi in programma domani (ore 18) al Francioni e valida per la nona giornata del girone di ritorno, ha convocato 21 calciatori. Mancano gli acciaccati Di Matteo e Regolanti. Si rivede, invece, Pinato

  • Portieri: Grandi, Pinsoglio
  • Difensori: Brosco, Bruscagin, Coppolaro, Dellafiore, Garcia Tena, Maciucca
  • Centrocampisti: Bandinelli, De Vitis, Mariga, Pinato, Rocca, Rolando
  • Attaccanti: Buonaiuto, Corvia, De Giorgio, Insigne, Jordan, Negro
    Indisponibili: Di Matteo, Regolanti

Questi invece i convocati del Carpi

Sono ventidue i calciatori convocati da Fabrizio Castori, allenatore del Carpi, per la trasferta di Latina. Assenti, oltre Pasciuti e lo squalificato Struna, anche Concas e Romagnoli.

Portieri: 1 Colombi, 12 Belec, 22 Petkovic.
Difensori: 3 Letizia, 6 Gagliolo, 13 Poli, 17 Seck, 32 Lasicki.
Centrocampisti: 4 Sabbione, 8 Bianco, 11 Di Gaudio, 14 Bifulco, 20 Lollo, 23 D’Urso, 24 Mbaye, 34 Jelenic.
Attaccanti: 9 Beretta, 10 Mbakogu, 15 Lasagna, 18 Carletti, 28 Fedato, 33 Forte.

    Loreti e Pietricola nominati curatori fallimentari

    Dopo l’autorizzazione all’esercizio provvisorio del club, arrivata nella mattinata di ieri, il Tribunale di Latina ha nominato Giudice Delegato la dottoressa Linda Vaccarella e curatori fallimentari il dottor Vincenzo Loreti e l’avvocato Luca Pietricola. L’esercizio provvisorio consentirà la prosecuzione dell’attività agonistica. I curatori, che nel pomeriggio di ieri hanno già iniziato l’attività di gestione conseguente all’esercizio provvisorio, auspicano la più ampia partecipazione della città affinché non venga disperso il patrimonio sportivo rappresentato dall’US Latina Calcio. Benedetto Mancini, ex amministratore unico della società, ha garantito il supporto ai due curatori fallimentari nella gestione pratica del club. Mancini ha confermato nel pomeriggio di ieri, di aver presentato un’offerta di acquisto lo scorso 16 febbraio, offerta che verrà valutata al pari di altre eventuali che potranno pervenire nel momento in cui il Latina Calcio verrà messo all’asta.

    Risultati immagini per dott. vincenzo loreti latina

    Annunci