REGGINA, UN PUNTO D’ORO, CONSIDERANDO …

28.02.2017 12:03 di Franco Cleopadre

La partita tra Juve Stabia e Reggina1914 è stata seguita da due calciatori in particolare, che da poco hanno abbandonato le scarpette per ricoprire altri ruoli nel mondo del calcio. Intendiamo riferirci a Fabio Caserta, nato a Melito Porto Salvo (località a circa 30 km da Reggio ) e oggi dirigente dello Juve Stabia e a Bruno Cirillo,nato a Castellamare di Stabia, ma cresciuto e lanciato dalla Reggina, con esordio in serie A il 29 agosto 1999 in Juventus-Reggina (1-1).
Due calciatori che hanno percosso strade inverse. Caserta sarebbe venuto alla Reggina a piedi,da qualunque parte del mondo,Cirillo cresciuto calcisticamente a Reggio non è mai approdato a Castellamare,ma entrambi sono legatissimi ai club che li accolti, e che ad inizio partita, avevano obiettivi diversi : la Reggina, conquistare la prima vittoria esterna per uscire dalle sabbie mobili dei play out, la Juve Stabia assaporare la prima vittoria casalinga del 2017 e consolidare la posizione in classifica.
Nella Reggina, esordisce il nuovo arrivato nel mercato invernale, De Vito, che va a comporre il trio dei difensori con Gianola e Kosnic,avendo Mr Zeman, variato il modulo,dal 4-3-3- al 3-5-1-1- con Bianchimano al centro dell’attacco ,al posto dello squalificato Coralli e Bangu dietro Bianchimano.

Fontana presenta Ripa in sostituzione dello squalificato Paponi .Comincia con personalità e ordine la Reggina ,tenendo piuttosto alta la difesa. L’incontro va avanti senza sussulti fino al 28′ quando dalle retrovie stabiesi parte un lancio per l’esterno sinistro Lisi che ” l’ addomestica” su Romanò e fa partire un cross per il centro area sul quale si avventa Marotta , che eludendo la guardia dei difensori amaranto, mette in rete: Juve Stabia -Reggina 1-0. Passano 4 minuti e Lisi ricevuto un passaggio largo da Liviero , scavalca Romanò, cross ancora per il centro area e trova Ripa che fa partire un sinistro che colpisce la gamba di De Vito e s’insacca, spiazzando Sala.
Dopo il secondo goal le vespe, forti del risultato, della posizione in classifica e dalla naturale tranquillità, gestiscono il pallino del gioco, ma la Reggina non demorde e al 41′ accorcia le distanze con Bangu, che in mischia da poco fuori area, riceve un pallone in verticale da Botta e, superando Salvi, seppur circondato da 3 difensori, lo mette in rete.

Ma passano 68 secondi e Marotta, pur marcato da Porcino, dalla sinistra fa partire un tiro a palombella che scavalca Sala e s’ insacca ristabilendo i due goal di vantaggio per il locali. Amarezza totale per i nove tifosi amaranto presenti sugli spalti del Romeo Menti, e per gli altri che la seguono su sportubeTV o attraverso i collegamenti radio.
La ripresa inizia con i giallo blu che fanno correre a vuoto la Reggina attraverso il giro palla, e gli amaranto che non stando a guardare, fino che al 59′ s’ invola Bianchimano ,lanciato da De Francesco e Camigliano riesce a metterci la punta del piede deviando in angolo. Al 66′ Zeman opera il primo cambio, sostituendo Kundsen,che non aveva demeritato, con Leonetti a sostegno della punta Bianchimano.
Al 69′ Marotta per poco non fa il tris con la palla che va a stamparsi sulla traversa Ma il goal per gli amaranto è nell’aria : Porcino vincendo un contrasto con Kanoute,subentrato al 72′ a Marotta, passa a Leonetti che tira ,ma il portiere Russo respinge e De Vito appostato a centro area locale scaraventa in rete.Juve Stabia 3- Reggina 2.
Passano solo 3 minuti e gli ospiti raggiungono il pareggio con il Goal di Leonetti che raccolto un lancio della sua difesa e seppur inseguito da Camigliano, riesce a raccogliere l’insperato e agognato 3 a 3. Nell’ultimo giro di lancellete della gara ,Leonetti ha sui piedi la palla del possibile 3-4,ma Cancellotti con un provvidenziale intervento in tuffo manda in angolo.

In definitiva un punto d’oro per la Reggina , considerando le concomitanti sconfitte di Messina, Catanzaro,Akragas,Vibonese e Melfi,anche se dall’esterno non si è capito perchè insistere su Romanò ,fuori ruolo,contro Lisi,che lo ha più volte scavalcato e dal cui piede sono partiti i cross per il primo e terzo goal giallo blu.

Fonte: tuttoreggina by Franco Cleopadre

Annunci

LUTTO NEL MONDO DEL CALCIO: È MORTO TARCISIO CATANESE, EX REGGINA 



Se ne vanno sempre i migliori 


E’ morto poche ore fa ad Altofonte Tarcisio Catanese, ex calciatore nato a Palermo nel settembre del 1967. La tragica notizia riportata qualche minuto fa dai colleghi mediagol.it, ha sconvolto il mondo del calcio ed in particolare tutti coloro che hanno conosciuto in prima persona Tarcisio Catanese. Aveva 49 anni l’ex centrocampista della Reggina, arrivato a Reggio Calabria nel 1986, in concomitanza con l’inizio del nuovo percorso della società amaranto targato Benedetto. Talento indiscusso, giocatore di straordinarie qualità tecniche, dopo l’inizio con la squadra Berretti allenata da Gabriele Martino, l’inserimento in prima squadra e dopo un anno la conquista della serie B, grazie anche ad una sua rete realizzata in occasione dello spareggio di Perugia contro la Virescit. Sessantacinque le presenze con la maglia amaranto e 5 reti, poi una lunga carriera con le maglie di Parma e vittoria della Coppa Italia, Bologna, Cosenza, Ravenna, Ancona, Como, Cremonese, Montevarchi, Brescello e Reggiana. Già allenatore in campo ha continuato il suo percorso calcistico iniziando con i Giovanissimi del Parma, poi gli Allievi Nazionali del Palermo, Nissa, Licata, Folgore. Si era parlato di Tarcisio Catanese allenatore della Reggina 1914, quando la società, dopo il fallimento della Reggina Calcio, è ripartita dal campionato di serie D con il presidente Mimmo Praticò, non se ne fece nulla. Anche la redazione sportiva di Latinasport.info si unisce al dolore della famiglia Catanese.

Fonte: strill.sport

E’ INIZIATA TRAPANI-LATINA

Il Trapani, senza Rizzato, riprende dopo il K.O. di Cittadella

Risultati immagini per trapani calcio

Dopo il ko esterno di martedi sera a Cittadella, il Trapani ha ripreso subito gli allenamenti in vista della prossima gara di campionato con il Latina.

Seduta di allenamento nel pomeriggio di ieri per i granata di mister Calori che sono stati divisi in due gruppi: chi ha iniziato la gara ieri sera al Tombolato ha svolto lavoro rigenerativo e dei blocchi di corsa lenta, mentre tutti gli altri, dopo il riscaldamento tecnico, hanno lavorato sui possessi palla e hanno svolto delle partitine a tema. Tutti in gruppo, compresi il centrocampista Fausto Rossi ed il difensore Antonino Daì, fatta eccezione per Simone Rizzato che non si è allenato con i compagni perché alle prese con un attacco influenzale.

Gli allenamenti riprendono oggi con una doppia seduta (ore 10.30 e ore 15), mentre venerdì pomeriggio alle 15 è in programma la consueta rifinitura della vigilia.


Risultati immagini per latina calcio

Latina, tutti presenti all’Ex Fulgorcavi

Il Latina, per preparare la gara contro il Trapani in programma sabato (ore 15) al Provinciale, si allenerà all’Ex Fulgorcavi mercoledì pomeriggio; giovedì e venerdì lavoro allo Stadio Francioni.

Tutti presenti, ieri pomeriggio, sul campo di allenamento di Borgo Piave per la solita sgambata del mercoledì nel corso della quale Mister Vivarini ha spesso fermato le azioni in fase d’attacco per catechizzare chi non lo soddisfa pienamente. Nel corso dell’ultima conferenza stampa – dopo il pareggio con il Cesena – il tecnico di Ari si è scagliato contro chi “si perde in un bicchiere d’acqua” ma – vieppiù – si è rammaricato per la mancanza di una vera punta che riesca a finalizzare le azioni create.

ECCO L’ARBITRO DI TRAPANI-LATINA

Con Ros mai ‘na gioia…

aviary-image-14753324685701

Sarà Riccardo Ros a dirigere la gara tra Trapani e Latina, valida per l’ottava giornata di ritorno. A coadiuvare il fischietto della sezione di Pordenone saranno gli assistenti Dario Cecconi di Empoli e Francesco Fiore di Barletta, con Rosario Abisso di Palermo quarto uomo.

SERIE B, ARBITRI 29^ GIORNATA
Ascoli-Novara: Mainardi
Avellino-Perugia: Manganiello
Benevento-Salernitana (dom. 17.30): Nasca
Brescia-Verona (dom. 15): Aureliano
Carpi-Spezia: Pinzani
Cesena-Vicenza: Di Martino
Frosinone-Cittadella (lun. 20.30): Minelli
Spal-Pisa: Marini
Ternana-Pro Vercelli: Marinelli
Trapani-Latina: Ros
Virtus Entella-Bari: Chiffi

marcelli

Riccardo Ros, nato a San Vito Tagliamento il 14 agosto 1985,  è stato promosso nella CAN B nel 2014. Questo lo score del fischietto veneto: vittorie delle squadre in edizione da viaggio, 16 affermazioni casalinghe e ben 19 pareggi.

In totale, sono sei i precedenti con il Latina e nessuna vittoria dei nerazzurri. Il primo risale alla sconfitta con il Tritium nel 2011, poi cinque pareggi, tre dei quali senza reti: con la Spal, il derby col Frosinone nel 2012 e quello  contro il Vicenza, l’1-1 con il Como firmato da Ganz e Dumitru, seguito dall’1-1 col Brescia.

AXED GROUP LATINA: VIETATO SBAGLIARE

Basile: “Latina, stavolta bisogna vincere per forza”

Basile, di derby in derby:

 

L’Axed Group Latina Calcio a 5 si appresta a giocare domani sera (venerdì 3 marzo) alle ore 20.30 al PalaBianchini contro la Cioli Cogianco Genzano, in un match particolarmente importante in chiave play off.

BASILE – Vincere per dimenticare in fretta la delusione patita la settimana scorsa contro la Futsal Isola, questo l’unico pensiero in casa nerazzurra come ribadito dal tecnico Piero Basile: “Vogliamo ricominciare a fare risultato e sappiamo bene che questa è una sfida particolarmente delicata. Non decisiva, ma comunque importantissima, contro una diretta concorrente per i play off. In questo momento il fatto che si giochi in casa rappresenta un vantaggio per noi. Inutile nascondere che quando ci troviamo di fronte al nostro pubblico riusciamo ad andare oltre i nostri limiti, ragion per cui mi aspetto una grande prestazione da parte dei ragazzi. C’è il desiderio di riscattare il ko dell’andata e ipotecare l’ingresso ai playoff, l’obiettivo che ci siamo posti ad inizio stagione. Siamo consapevoli che sarà una gara dura, incontriamo una squadra di livello, ma ci siamo allenati al massimo per disputare una grande partita. Non manca molto al termine della stagione regolare, dobbiamo mettere in campo tutto ciò che abbiamo per ottenere un buon piazzamento in classifica e poi alla fine faremo i conti”. Per la sfida contro la Cioli Cogianco Genzano, Basile non potrà contare sullo squalificato Corso, espulso sabato sera contro la Futsal Isola, mentre tornerà in campo Bernardez, assente nell’ultima gara.

Ufficio stampa Axed Group Latina

PASSA UN POMERIGGIO CON LATINASPORT.INFO

Come stiamo facendo da alcune settimane, anche in occasione della lontanissima trasferta di Trapani, Latinasport.info sarà insieme a voi per commentare la partita del Latina in terra sicula.

Presso il “Ristorante Enoteca da Giovannino” sito in Via Sabaudia di San Felice Circeo dalle ore 14.00 di Sabato 4 Marzo 2017, saremo in diretta Streaming per vivere in convivialità questo evento sportivo importante per le sorti della squadra nerazzurra.

Chi volesse parteciparvi, dovrà prenotarsi  alla posta telefonica 3929606207 o al numero 3491263086 oppure allo 0773484502. Passeremo alcune ore in compagnia disquisendo di Latina e solo di Latina davanti ad un buon piatto di pesce fresco e di crostacei come solo Chef  Marco Fiorini sa cucinare. Il meglio del meglio in un ambiente sobrio e amichevole: al “Ristorante Da Giovannino” è come stare nel soggiorno di casa propria, come stare tra amici e in famiglia. E si mangia benissimo…

Risultati immagini per ristorante da giovannino san felice al circeo

Saranno presenti Salvatore Condemi, Gabriele Michelazzo, Maurizio Casumaro ed i nostri “opinion leader” Daniele Santamaria Maurizio, Federico Ginanneschi, Alessio Finanneschi, Pino Pagliarolo, Matteo Giovanni Troiani e Marco Fiorini oltre a molti amici che si sono prenotati anzitempo in occasione della lunga diretta streaming di sabato scorso nel corso della quale abbiamo commentato la vittoriosa prestazione del Latina contro la Ternana.

Quindi dalle 14.00 di sabato 4 marzo, tutti a seguire le vicende calcistiche del Latina insieme a Latinasport.info…

PISA, MENO 1. AVELLINO E LATINA COL FIATO SOSPESO

La sezione disciplinare del Tribunale Federale Nazionale ha comminato un punto di penalizzazione all’A.C. Pisa 1909 per “non aver corrisposto, entro il 17 ottobre 2016, le ritenute Irpef e i contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio e agosto 2016 e comunque per non aver documentato alla Co.Vi.So.C., entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps“.

Nello stesso procedimento è stata comminata una inibizione di 3 mesi a Lorenzo Giorgio Petroni all’epoca Amministratore Unico e legale rappresentante della società. La squadra nerazzurra del Pisa scende a quota 31 punti, uno in più del Latina.

Più fonti paventano provvedimenti disciplinari della stessa natura per il Latina. Nel corso di un programma sportivo sui Canali di Sportitalia, Criscitiello ha indicato almeno 4 punti di penalità mentre altre testate giornalistiche online hanno ipotizzato fino a 7 punti. Stessa sorte, ma per altri motivi, rischia l’Avellino che dovrà dimostrare l’estraneità del suo ex tesserato Armando Izzo nel “bubbolone scandaloso” del calcioscommesse. E’ vero che il Latina è recidivo nello specifico, ma non crediamo che – stanti le cose – l’entità della penalizzazione possa arrivare a quella cifra spropositata. Intanto il T.F.N. ha avanzato ricorso avverso la chiusura del procedimento ai danni della società di Piazzale Prampolini riferito al ritardo di pagamento di ritenute e contributi previdenziali. Il Tribunale, in concreto, vuole sentire la testimonianza dell’impiegato di Banca che non ha potuto trasmettere le ricevute di pagamento per un malfunzionamento tecnologico. Se carta canta, come suol dirsi, la testimonianza dovrebbe essere solo e soltanto una mera formalità. In ogni caso, il 23 marzo, la Procura Federale potrebbe infliggere una nuova penalizzazione al club a causa del ritardo dei pagamenti nell’aprile 2016.

Intanto, entro il 7 marzo  i giudici dovranno esprimersi dopo aver valutato il piano dell’esercizio provvisorio proponendo in alternativa il ripianamento graduale dell’esposizione debitoria prodotto e presentato dal Presidente Mancini  presso il Tribunale fallimentare pontino.

fb_img_1474477463645.jpg