È INIZIATA LATINA-CESENA 

“Partita da archiviare, da domani testa solo al Latina” ha commentato ieri Andrea Camplone nella conferenza post-Vercelli. E così subito questa mattina i bianconeri sono tornati tra le mura dell’Orogel Stadium- Dino Manuzzi per iniziare a preparare l’importante sfida di martedì al “Francioni”.

Nella seduta domenicale – come riporta Tuttocesena.com – la squadra ha lavorato in due gruppi: corsetta e scarico (al fine di smaltire le fatiche di gara, per coloro che ieri sono rimasti in campo tutti i 90’ minuti) e attivazione senza palla, scatti in rettilineo e una serie di partite a pressione per il resto del gruppo.

Rientra in gruppo di Rodriguez oltre a Schiavone aggregato alla squadra già nella scorsa settimana e tornato a lavorare a pieno regime.

Per domani è previsto l’allenamento di rifinitura sempre all’Orogel Stadium – Dino Manuzzi a porte chiuse con inizio previsto per le ore 10:30.

Anche per il Latina domenica di fatica al Francioni che stamattina, per volere del tecnico nerazzurro, è stato (giustamente) interdetto al pubblico per isolare il gruppo dopo la bella prova in terra umbra e per tenerlo lontano da ciò non riguarda il calcio giocato. Si suppone quindi lavoro defatigante per chi è sceso in campo al Liberati e d’atletica per gli altri. Comunque tutti presenti e tutti a disposizione di Mister Vivarini. Per la gara interna con il Cesena rientra anche Roberto Insigne dopo il turno di stop per squalifica. Allenamento – sempre allo Stadio Domenico Francioni – anche lunedì alle 15.00 a porte chiuse. Il tecnico nerazzurro, terminata la sessione di lavoro, sarà impegnato nella classica conferenza stampa pre-gara per presentare la sfida tutta in chiave salvezza tra Latina e Cesena 

Annunci

IN BOCCA AL LUPO LATINA!

DANIELE SANTAMARIA MAURIZIO, NEL SUO “ANGOLO TIMEOUT DI LATINASPORT.INFO” AUGURA AL PRESIDENTE MANCINI ED AL POOL DI LEGALI “IL PIÙ SENTITO IN BOCCA AL LUPO”

La salvezza domani, passa anche per l’udienza prefallimentare in Tribunale; la cosiddetta udienza di verifica dove la Società depositera’ il piano finanziario con le dovute garanzie al seguito attraverso il quale dovrà convincere i Giudici e la Procura della bontà della scelta effettuata secondo cui si è aderito all’istanza di fallimento per promuovere l’esercizio provvisorio e salvare il titolo.

Al Presidente Mancini e ai Colleghi che presiederanno l’udienza va il mio più sentito in bocca al lupo. 

Convincere sulla base di un progetto che abbia una propria solidità economica, significa dare corso ad un programma distensivo fino alla fine del campionato che andrebbe ad accrescere la credibilità di chi assume oggi di prodigarsi per il bene del Latina Calcio e garantire oltre che un domani anche un futuro roseo ad una citta’ che necessita di fatti concreti e non di proclami….

FIDUCIOSI ASPETTIAMO


​ORA AVANTI TUTTA ANCHE CONTRO IL CESENA

L’ANGOLO TIMEOUT DI DANIELE SANTAMARIA MAURIZIO


Doveva essere il finale del mio post ed invece ho preferito titolarlo come incitamento a proseguire.

Al Liberati di Terni abbiamo visto finalmente la squadra che volevamo ma alcune cose debbono necessariamente essere migliorate. Al cospetto di una Ternana dagli evidenti limiti tecnici, il Latina ha prevalso per atteggiamento e grande carattere, rabbia e cinismo, ma nel secondo tempo è riemersa la lacuna tecnico strutturale che affligge i nerazzurri sin dall’inizio di campionato. Abbiamo abbassato il baricentro dando punti di riferimento agli avversari che non vanno dati e non abbiamo fatto ripartenze pungenti, gli ultimi sedici metri devono essere determinanti e non molli. Tutti noi siamo stati sottoposti per ben trenta minuti ad un vero e proprio assedio da parte della Ternana che solo una difesa granitica e un Pinsoglio in gran forma hanno sbarrato alla Ternana la via del pareggio.

Tifo meraviglioso ma al cardiopalma, perché Avenatti et company volevano rovinarci la giornata. Ottimo Vivarini nei cambi, ma l’atteggiamento quando si va in vantaggio deve cambiare sino a quando non si chiude la gara con almeno un’altra rete di vantaggio. Ho visto Rocca, Bandinelli e De Vitis esprimere un buon calcio, ma anche De Giorgio ha immediatamente fatto salire la squadra consentendo alla difesa di respirare.

Ora la serie negativa da cui provenivamo è stata felicemente interrotta, ma bisogna proseguire senza mezze misure tentando di vincere almeno gli scontri diretti che ci attendono, serve in pratica una nuova scia positiva di risultati che non siano pareggi, perché il possibile declassamento di punti va contrastato con le vittorie. Il Cesena vuole venire per vincere, facciamogli trovare la bolgia sugli spalti ed in campo in modo che saranno loro a soccombere….con loro poi esiste un conto aperto che non si chiuderà mai.

RIEMPIAMO IL FRANCIONI.

ristorante-ci-ro-logo

 

marcelli

FORZA LATINA