​REGGINA, UFFICIALITÀ E TANTO ALTRO ANCORA

 

La Reggina 1914, attraverso il proprio sito ufficiale, oggi ha ufficializzato gli ultimi tre acquisti. Si tratta degli attaccanti Salvatore Lancia, Andrea Bianchimano e del difensore Ameth Lo. Contratto annuale per tutti e tre.

E passiamo alle trattative che fervono in questi giorni per allestire una squadra dignitosa e idonea per la salvezza in questo durissimo campionato di terza serie. La gente di Reggio non chiede la luna nel pozzo e neppure la promozione. Tuttavia riconosce che la Reggina avrebbe bisogno di atleti in grado di sopportare l’urto in un torneo storicamente pieno di insidie. Non scopriamo certo noi l’arcano né tanto meno l’acqua calda che può procurare ustioni e danni permanenti a chi se la versa addosso. La Dirigenza ha dato carta bianca a Gabriele Martino, il Direttore Generale che meglio di nessun altro conosce l’ambiente reggino. Per tale motivo, allora, ha piazzato dei colpi che colpi – in tutta onestà – non sono. Infatti, in questi giorni sono arrivati in prestito dei ragazzi di belle speranze provenienti dalle migliori scuole di calcio italiano. Si tratta di giovani – alcuni addirittura poco più che adolescenti in cerca di gloria calcistica – che potrebbero fare la fortuna della società amaranto. Vogliamo fare un esempio? La scorsa stagione la Spal ha stravinto il campionato schierando, per gli otto undicesimi, dei ventenni. Salendo di una categoria, il Crotone ha vinto il torneo di B con dei ventenni, per altro sconosciuti. La politica dei giovani attuata da Mimmo Praticò, quindi, ci trova d’accordo su tutti i fronti. D’altronde se questi ragazzotti li sta scegliendo Martino di persona – che di calcio se ne intende – significa che  valgono eccome. Uno di questi è Luca Magnino, capitano dell’Udinese Primavera che sta scalpitando per fare la sua prima stagione da professionista. Pare che la società friulana sia disposta a mandare la mezzala classe 1997 subito dopo Ferragosto. Andiamo avanti. La Lazio vorrebbe mandare in riva allo Stretto  l’attaccante esterno Cristiano Lombardi classe ’95, ma c’è da vincere la concorrenza della Sambenedettese. I biancocelesti stanno valutando la migliore soluzione per la crescita del calciatore che ha detto sì a entrambi i progetti. Probabilmente, come rivela Gianlucadimarzio.com, dovrebbe prevalere la squadra amaranto. Non ci scordiamo che da sempre la Reggina ha avuto un buon dialogo con le grandi del calcio italiano per cui tutto depone a favore del glorioso sodalizio di Reggio Calabria. Sempre a tal proposito, aver concluso un paio di operazioni con il Milan, è in atto un discorso molto ben avviato con l’Inter. La Reggina, infatti aspetta dai “cinesi” il difensore centrale Fabio Della Giovanna (classe 1997) nonché i centrocampisti Morten Kudnes (classe 1995) e Andrea Romanò (classe 1993). 

Fra pochi giorni, ad ogni modo, sarà il campo a dare il verdetto. La parola, a quel punto, passerà a Mister Karel Zeman del quale si sa solamente  d’essere figlio d’arte e che dovunque sia andato non abbia lasciato un buon ricordo. Chissà, può darsi che a Reggio Calabria faccia benissimo. La fiducia della società è grande e noi, credendo nelle qualità di Mimmo Pratico’ come Presidente, Amministratore e – soprattutto – come uomo, non possiamo esimerci dall’emularlo.

Annunci

L’AUTOREVOLE COMMENTO DI DANIELE SANTAMARIA MAURIZIO SU LATINASPORT

NOVARA…QUESTION TIME


Ho visto,solo a sprazzi la gara disputata dal ns Latina,attraverso le limitate immagini catturate da internet,mentre ho ascoltato la radiocronaca intera della gara.Se qualcuno pensa o ha pensato che la partita di ieri possa in modo chiaro e preciso delineare una già cristallizzata identità di  squadra,dovra’ ricredersi.Il passaggio al turno successivo,non avrebbe altresi’ inciso sulla mia precedente convinzione.L’analisi della gara l’hanno già fatta in molti e quindi non mi ripeto sul punto, salvo soffermare la mia attenzione sulla disattenzione difensiva che ha consegnato a Troest le chiavi della vittoria.Inoltre va certamente riconosciuto a Vivarini di aver dovuto fare di necessità virtu’ allestendo una formazione decimata dalle numerose assenze e con una vera e propria gabbia difensiva riservata dai padroni di casa a Paponi.Ciò nonostante,grande cuore,grande ritmo, ma come afferma correttamente Vivarini squadra ancora non in grado di imporre con personalità il suo gioco.Questo riserva il calcio d’agosto a tutte le squadre che stanno limando e provando schemi e che non possono contare come noi su un organico al completo.Questo è il punto,ossia il tallone d’Achille ! Quando e chi dei lungodegenti infortunati farà nuovamente la propria comparsa con l’undici titolare?Il mercato in entrata è già concluso ovvero sino al 31 agosto sia in entrata che in uscita si registreranno novità?Questi gli interrogativi che a Latina ma in genere nel calcio d’agosto avvolgono i pensieri di Tifosi, Tecnici e Società,non c’è Tecnico di altre realtà che abbia osato dire  “la squadra non ha bisogno di ulteriori tasselli”,o almeno fino ad ora non l’ho letto.

In realtà a dirla tutta,viene da riflettere sull’addio di Schiattarella le cui motivazioni oltre a non avermi convinto mi sono sembrate alquanto discutibili,preciso,non nel merito(che non conosco),ma nel modo così improvviso con le quali sono state manifestate;se da un lato appare meritevole di positiva considerazione la sua chiarezza,dall’altro non possiamo non  porci delle opportune domande sul “PERCHE'” delle decadute motivazioni a far parte della pattuglia nerazzurra.Coincidenze,sensazioni,non è questo il punto ! Per un giocatore che lascia un altro ne arriva e lo spettacolo continua.Io però resto alla finestra ed in modo cauto e prudente auspico da parte della Società opportuni interventi laddove Mister Vivarini individui lacune o carenze non immediatamente colmabili.Dalla medesima finestra,osservo  come i nuovi arrivati si siano perfettamente integrati e abbiano comunque espresso grandi potenzialità individuali,mi riferisco in particolare a De Vitis,Rocca,Garcia Tena,Rolando,ma non dimentichiamo che tra i nuovi mancano all’appello Di Matteo, Vargas,D’urso,il provinando Regolanti.Loro non saranno certamente il problema,al contrario dei giocatori cosiddetti blindati dai quali tutti auspichiamo non solo la riconferma delle proprie capacità tecniche,ma la tenuta in crescendo delle adeguate motivazioni a migliorarsi sempre e a fare solo ed esclusivamente il bene del Latina.Allora ben venga il cantiere nerazzurro sempre aperto perchè solo pensando al gruppo e giammai solo ai singoli avremo una squadra degna di competere per  traguardi importanti poi anche la Piazza tutta senza se e senza ma deve e dovrà dare il proprio grande contributo in termini di abbonamenti e di  presenza costante allo Stadio e in trasferta.Forza Latina SEMPRE E AVANTI TUTTA !

LEGA PRO. ECCO GLI ORARI-SPEZZATINO DEI TRE GIRONI

​Sul sito ufficiale della Lega Pro sono state chiarite le decisioni in merito agli orari degli incontri dei tre gironi

Lega Pro, decisi gli orari delle gare per la stagione 16/17, la Lega ha reso note le decisioni in merito ai tre gironi. Di seguito il comunicato apparso sul sito ufficiale della Lega Pro.

Scatta la nuova stagione della Lega Pro 2016-2017. Dopo la presentazione dei calendari, avvenuta a Parma 72 ore fa, la Lega sta chiudendo la sequenza delle fasce orarie, che sarà su base trimestrale.

Di seguito le fasce-orario dei gironi, sviluppate sulle diversità geografiche e climatiche delle regioni.

Girone A

settembre/ottobre/novembre 2016 : domenica 14.30 e 18.30

dicembre 2016/gennaio 2017/febbraio 2017: domenica 16.30 e 20.30

marzo/aprile/maggio 2017: sabato tutte le fasce

Girone B

settembre/ottobre/novembre 2016 : sabato tutte le fasce

dicembre 2016/gennaio 2017/febbraio 2017: domenica 14.30 e 18.30

marzo/aprile/maggio 2017: domenica 16.30 e 20.30

Girone C

settembre/ottobre/novembre 2016 : domenica 16.30 e 20. 30

dicembre 2016/gennaio 2017/febbraio 2017: sabato tutte le fasce

marzo/aprile/maggio 2017: domenica 14,30 e 18,30

Il campionato si caratterizzerà per quattro fasce orarie identiche sia di sabato che di domenica. Il sabato fischio di inizio 14,30-16,30, 18,30 e 20,30. La domenica : 14,30, 16,30, 18,30, 20,30+ una gara alle ore 12.

Sono in fase di definizione gli anticipi, i posticipi e i turni infrasettimanali.

Per approfondire http://www.calcioweb.eu/2016/08/lega-pro-gli-orari-delle-gare-cambiano-base-al-girone-dettagli/10020150/#zyueEMXbdQZjkeF5.99

“Matteo Lodo, il ritorno del campione”

Condiviso dal canale YouTube di Lazio – Passione nerazzurra 

Gli highlights di Novara – Latina” su Lazio TV

Condiviso dal canale YouTube di Lazio TV – Passione nerazzurra 

“Latina, bello di notte. Sconfitta immeritata ai supplementari” Lazio TV

Condiviso dal canale YouTube di Lazio TV – Passione nerazzurra